Social Networking per veterinari: come sfruttarli per la propria attività

Spesso i Social Network vengono ignorati dai medici veterinari, ai quali sfuggono le potenzialità di questi strumenti come sostegno alla propria pratica medica

;

Cerchi un gestionale?

Smart Vet è il gestionale veterinario che fa per te. Provalo gratis per 30 giorni senza alcun impegno.

Tags

Social Networking per veterinari: come sfruttarli per la propria attività

by admin Blogger

Pubblicato il 18/10/2013

Un numero crescente di ambulatori veterinari si sta rivolgendo alla tecnologia per razionalizzare le proprie attività amministrative e commerciali. Tuttavia, solo pochi veterinari utilizzano i social media per migliorare i loro sforzi di marketing. Una delle ragioni di questa riluttanza è che molti medici non comprendono le potenzialità di questi strumenti e come possano aiutare la loro pratica. Nella maggior parte dei casi, essi la considerano una perdita di tempo, cioè un posto dove le persone inviano ad altre persone le foto dei loro figli o della loro cena

E' vero che c'è parecchia roba su questi argomenti. Ma se usati correttamente, i siti di social networking come Facebook, Twitter o Google+ possono rivelarsi uno strumento prezioso per collegare i dentisti con i loro pazienti esistenti e attrarne di nuovi. Ecco alcuni modi in cui social media possono essere utili per la vostra pratica medica:

1 . Tieni i tuoi pazienti informati

Quante volte hai risposto alle stesse domande provenienti da clienti diversi in un giorno? Avete mai desiderato di non dover ripetere semplici istruzioni più e più volte fino allo sfinimento? La pagina Facebook della vostra clinica è il luogo ideale per inserire queste informazioni. Una sezione FAQ (Frequently Asked Questions, cioè Domande Poste di Frequente) che risponda a domande semplici può fare in modo di non dover continuamente ripetere le stesse cose facendovi risparmiare tempo prezioso durante le visite ambulatoriali.

2 . Esprimi il tuo punto di vista professionale

Grazie a Internet , tutti hanno accesso immediato ad informazioni medico-veterinarie. Ma non sempre queste possono esere considerate attendibili. Molte persone non sanno distinguere tra fonti autorevoli e blog improvvisati e si possono spaventare facilmente, convinte che tutto ciò che si trova su internet rappresenti la verità. Quante volte qualcuno è entrato nel vostro ufficio con articoli provenienti da fonti discutibili? I social media dei veterinari danno la possibilità di esprimere la propria opinione su questioni che riguardano i pazienti. È possibile in questo modo educare la comunità su vari aspetti, dalle procedure di riforma sanitaria, alle cattive abitudini alimentari o igieniche.

3. I Social Media raggiungono più persone

Anche se la vostra cerchia di pazienti è ristretta , il messaggio può diffondersi facilmente se risuona con la comunità di vostri follower (seguaci). Le persone che non vi conoscono possono inciampare facilmente sulla vostra pagina di Facebook o Pet For Passion. Si riesce in questo modo a raggiungere potenziali clienti che vengono a loro volta informati dai propri amici . Il passaparola è un metodo molto efficace di marketing rispetto ad altre forme di pubblicità, soprattutto per i professionisti del settore medico e veterinario.

Questi sono solo alcuni dei molti modi in cui i siti di social networking possono aiutare la vostra attività. Possono essere usati per dare aggiornamenti sugli orari dell'ambulatorio e sulle loro variazioni, possono aiutare a costruire un rapporto medico-paziente più forte e migliorare l'etichetta della vostra struttura.




Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email Stampa